La storia

“La moda passa, lo stile resta” (Coco Chanel)

Passione e ispirazione

La sartoria napoletana Dalcuore nasce dall’ispirazione di Luigi Dalcuore. La storia della sua passione per la sartoria artigianale comincia nel 1965, quando inizia a lavorare come apprendista volontario presso la nota sartoria napoletana Del Duca.

Il suo apprendistato continua dividendosi tra la sartoria della zia, dove aiuta a confezionare abiti da donna, e la vicina sartoria maschile, dove impara i segreti dello stile napoletano.

L’Europa e Napoli

La sua vocazione sartoriale e artigianale è grande, ma anche il suo desiderio di vedere il mondo. Parte per la Germania a 16 anni, dopo sei anni in giro per l’Europa, torna a Napoli e riesce subito a mettersi in proprio.

A 26 anni, apre la sua prima bottega, in Via Cervantes. Il suo talento, lo stile unico dei suoi capispalla insieme alla posizione strategica della sua bottega, nell’allora cuore brulicante della Napoli degli uffici e dei colletti bianchi, decreta il successo della sua prima sartoria napoletana.

Il successo di una moda unica

Negli anni ’80 arriva il momento del salto di qualità. Apre l’atelier di Via Duomo: 150 metri quadri, 17 dipendenti e decine di clienti ogni settimana che celebrano il boom economico anche attraverso lo stile raffinato e la qualità ricercata della sartoria artigianale Dalcuore.

Nel corso degli anni la sartoria Dalcuore ha spostato il suo atelier napoletano più volte, restando sempre nelle vie più prestigiose del centro di Napoli, da Piazza Vittoria a Via dei Mille, passando per Palazzo San Teodoro alla Riviera di Chiaia, fino all’attuale sede di Via F.Caracciolo 17.